SEI IN > VIVERE FORLì > CRONACA
articolo

Usa i social ma è agli arresti domiciliari, arrestato 33enne

1' di lettura
14

Incurante delle prescrizioni imposte dagli arresti domiciliari cui era sottoposto per gravi reati commessi nel Sud Italia, misura che stava espiando in un’abitazione di Forlì, un 33enne di origini campane usava il proprio telefono cellulare per comunicare con soggetti pregiudicati, mediante dirette video sulla piattaforma social TIK TOK e pubblicando, sulla medesima applicazione web, video in cui immortalava i controlli delle Forze di Polizia, denigrando l’operato dei militari attraverso canzoni neomelodiche postate in sottofondo.

A seguito di attività info-operativa svolta dai carabinieri della Stazione di Ronco, che accertavano le violazioni delle prescrizioni da parte del sottoposto, il Giudice competente decideva per l’aggravamento della misura, revocando gli arresti domiciliari e applicando la misura della custodia cautelare in carcere che veniva eseguita dagli stessi militari della suddetta Stazione Urbana, con l’accompagnamento del prevenuto presso il carcere di via della Rocca.

Per i fatti per i quali c'è stato dell’aggravamento della misura cautelare, il processo in primo grado è ancora in fase dibattimentale per l’accertamento del merito delle contestazioni.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Forlì.
Per Telegram cercare il canale @vivereforli o cliccare su https://t.me/vivereforli
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/vivereforli/ e Twitter: https://twitter.com/VivereForlì


Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2024 alle 10:47 sul giornale del 11 giugno 2024 - 14 letture






qrcode