SEI IN > VIVERE FORLì > ATTUALITA'
comunicato stampa

Forlimpopoli: “Donne che spettacolo!”, un mese di iniziative fra spettacolo, sport, pedagogianel segno della parità

3' di lettura
34

"Donne, che spettacolo!" è il titolo del ricco cartellone, lungo quasi un mese, delle iniziative che il Comune di Forlimpopoli e varie realtà del territorio hanno promosso in occasione della Giornata internazionale della Donna.

In programma spettacoli, momenti di sport, incontri, proiezioni cinematografiche per riflettere sul ruolo della donna nella società e sulle possibili azioni da intraprendere per combattere le discriminazioni e promuovere un'autentica parità su tutti i fronti.

Si comincia giovedì 7 marzo, quando alle 20,45, al Teatro Verdi andrà in scena "Donna solidale", evento di spettacolo e solidarietà che giunge quest'anno alla quinta edizione. Organizzata dal Comune di Forlimpopoli e dal Teatro dei Piedi aps con la direzione artistica di Veronica Gonzalez e la consueta partecipazione di tanti artisti e associazioni, quest'anno la serata avrà come filo conduttore il tema delle "Donne di pace". Ingresso a offerta libera: il ricavato sarà devoluto a "Molce Atelier", sartoria terapeutica per donne vittime di violenze e al progetto Casa Santa Monica della Paolo Babini Coop onlus.

Domenica 10 marzo l'appuntamento è con lo sport: a partire dalle ore 9, al Pala Giorgini (ex Pala Vending) si disputerà la seconda giornata di "Catch'N Serve Ball", torneo di Mamanet organizzato da Club Juventinità Luca Vitali asd e Leonet. Mamanet è una disciplina che fonde la pallavolo e palla rilanciata, riservato alle mamme e alle donne sopra i 35 anni.

Cinema protagonista giovedì 14 marzo quando alle ore 21, al cine teatro Verdi sarà proiettata la versione restaurata in lingua originale con sottotitoli in italiano di "Persepolis", celebre film d'animazione firmato dalla scrittrice iraniana Marjane Satrapi e da Vincent Parronaud.

Sempre al teatro Verdi, venerdì 15 marzo 2024 (ore 21) andrà in scena "Il settimo giorno lui si riposò, io no", show della cantautrice Andrea Mirò e della blogger e autrice Enrica Tesio. Lo spettacolo fa parte della stagione teatrale curata dal Teatro delle Forchette a Forlimpopoli.

Chiude il programma "La Buona Educazione", ciclo di incontri per genitori, educatori, insegnanti e studenti, ospitato nella Sala del Consiglio.

Nel primo appuntamento, fissato per il 14 marzo (ore 17), sarà presentato il libro "Azioni Innovative e Poli scolastici", a cura di Marina Maselli e Patrizia Zanobi. L'incontro del 21 marzo, invece, sarà dedicato al volume "Giochiamo a meditare" firmato da Monia Monti; infine il 4 aprile si parlerà del libro "L'outdoor education per la costruzione di una comunità educante" con la curatrice e coordinatrice pedagogica di Forlimpopoli Fabiola Crudeli.

Chiude il ciclo la proiezione, fissata per sabato 6 aprile (ore 16) al Teatro Verdi, del docufilm "Tutto è qui " di Silvia Luciani con Federica Di Luca, che racconta l'esperienza di due donne e un asilo nel bosco in un piccolo borgo dopo il terremoto delle Marche. In sala saranno presenti anche le protagoniste e i responsabili di Formula Servizi alle Persone che ha organizzato e sostenuto la proiezione, a ingresso libero per tutti.

Il cartellone "Donne che spettacolo!" si inserisce nell'ambito del progetto "Pari Opportunità per un'Opportuna Parità – Seconda edizione", promosso dal Comune di Forlimpopoli con il coinvolgimento di molteplici soggetti istituzionali e della società civile e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna tramite il bando biennale per progetti rivolti alla promozione ed al conseguimento delle pari opportunità e al contrasto delle discriminazioni e della violenza di genere. Si tratta di un progetto di ampio respiro partito nel 2023 sulla scia della prima edizione con progetti che hanno coinvolto e coinvolgeranno anche scuole di ogni ordine e grado, iniziative insieme ad associazioni del territorio, corsi e incontri per donne in condizione di vulnerabilità e fragilità, tutte attività da realizzare nell'intero arco dell'anno.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2024 alle 10:07 sul giornale del 06 marzo 2024 - 34 letture






qrcode