SEI IN > VIVERE FORLì > CRONACA
articolo

Dà fuoco alla porta del padiglione Valsava del reparto di psichiatria dell’Ospedale Morgagni Pierantoni, autore bloccato

1' di lettura
18

Sabato 10 febbraio, personale infermieristico di turno presso il reparto di psichiatria dell’ospedale Morgagni – Pierantoni di Forlì ha segnalato, sull’utenza di emergenza 112, di avere spento con l’estintore un incendio che si stava propagando rapidamente sulla porta di quel reparto, appiccato da ignoti con l’uso di un accelerante spruzzato e poi abbandonato a terra in quelle vicinanze.

Le immediate indagini condotte dai militari della Sezione Operativa e della Sezione Radiomobile di Forlì, coadiuvati dai colleghi delle stazioni dipendenti della vicina Compagnia Carabinieri di Meldola, hanno consentito di identificare e bloccare l’autore di quel rogo prima che potesse fare rientro presso la sua abitazione di residenza.

Nello specifico, l’uomo che è solito spostarsi con i mezzi pubblici, una volta giunto al paese di residenza nella provincia forlivese, ha trovato ad attenderlo i carabinieri del locale comando di stazione, nel frattempo allertati dai colleghi di Forlì.

Il piromane, vistosi scoperto e con ancora addosso le tracce dell’incendio appiccato, ha pensato di guadagnare la fuga spintonando i militari e colpendoli con calci e pugni.

Al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato denunciato, oltre che per il danneggiamento a seguito di incendio da lui causato, anche per i reati di interruzione di un pubblico servizio e resistenza ad un pubblico ufficiale.

Fortunatamente il rogo appiccato non ha causato danni significativi né feriti, pertanto la struttura sanitaria non ha mai perso l’operatività.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Forlì.
Per Telegram cercare il canale @vivereforli o cliccare su https://t.me/vivereforli
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/vivereforli/ e Twitter: https://twitter.com/VivereForlì


Questo è un articolo pubblicato il 22-02-2024 alle 12:11 sul giornale del 23 febbraio 2024 - 18 letture






qrcode