SEI IN > VIVERE FORLì > ATTUALITA'
comunicato stampa

Presentati i progetti di Interventi Assistiti con Animali (Pet -Therapy) all’ospedale di Forlì

4' di lettura
32

Sono stati presentati ufficialmente oggi i progetti di Interventi Assistiti con Animali (Pet -Therapy) che si realizzeranno all’ospedale “Morgagni – Pierantoni” di Forlì.

Erano presenti la dottoressa Elena Vetri della Direzione Medica del Presidio Ospedaliero di Forlì, l’équipe Specialistica IAA (Interventi Assistiti con Animali) della Fondazione Opera Don Pippo di Forlì (dott.ssa Silvia Corvini, psicologa psicoterapeuta esperta in terapia assistita con animali e IAA, responsabile area Interventi Assistiti con Animali- Pet-therapy- della Fondazione Opera Don Pippo ETS e responsabile di Progetto “Dog-tori e un doc-gatto!- in Reparto” dott.ssa Raffaella Pirini, medico veterinario esperto in IAA, responsabile sanitario del monitoraggio benessere animale del progetto “Dog-tori - è un doc-gatto! ), medici delle Unità operative dell’ospedale di Forlì coinvolte nel progetto, cioè Pediatria (dott.ssa Benedetta Mainetti), Geriatria (dott.ssa Gaia Pantieri) e Medicina Riabilitativa (la direttrice, dott.ssa Renata Rossi) e Giuseppe Bertaccini, presidente della Fondazione Opera don Pippo Onlus. Presenti anche gli sponsor e i sostenitori del progetto, tra cui Simona Buda, titolare di “Robinson Pet”, Luigi Illari, Presidente dell’Associazione “Corri Forrest” e Gianni Lombardi della BCC Banca di Credito Cooperativo ravennate forlivese e imolese.
“Credo fortemente in questo progetto – ha spiegato la dottoressa Vetri – che penso sia un grande e significativo valore aggiunto nella cura ai pazienti. Ringrazio tutti i presenti per il sostegno e ricordo che il nostro obiettivo futuro è quello di estendere queste iniziative ad altri degenti del nostro ospedale, ma anche di trasmettere un forte messaggio di rispetto ed empatia nei confronti degli animali”.
Ringraziamenti ed apprezzamenti sono arrivati da parte di tutti i medici e gli infermieri delle Unità Operative dell’ospedale coinvolte, dalla Pediatria, interessata, in primis, dalla sperimentazione con i piccoli degenti, ma anche da Geriatria e dalla Medicina Riabilitativa, a dimostrazione che la pet therapy può essere utile a tante tipologie di pazienti.
L’èquipe specialistica IAA ha spiegato, quindi, l’importanza degli interventi con animali e le evidenze scientifiche che supportano questo tipo di terapia con gli animali, mentre gli sponsor hanno rinnovato il totale sostegno al progetto (vedi descrizione di seguito).
In particolare Simona Buda, titolare di Robinson pet, ha voluto annunciare un’ iniziativa, sempre a sostegno del progetto di Pet Therapy dell’ Ospedale Morgagni - Pierantoni di Forlì. Una serata specifica che si propone come un momento di divulgazione culturale e sociale per far conoscere la Pet Therapy della nostra realtà ospedaliera, e non solo. L’evento è previsto per lunedi 26 Febbraio, dalle ore 19.45, presso il Circolo Aurora (La Scranna), Corso Giuseppe Garibaldi 80, Forlì . Per informazioni e prenotazioni é possibile contattare il 347/1134772 entro giovedì 22 febbraio”

Progetto “Dog-tori in Reparto” Interventi Assistiti con Animali -IAA- Pet Therapy


Gli Interventi Assistiti con gli Animali (IAA) hanno valenza terapeutica, riabilitativa, educativa e ludico-ricreativa e prevedono il coinvolgimento di animali domestici indicati dalle Linee Guida Nazionali.In particolare, gli IAA in ospedale sono pensati per agire sui meccanismi emotivo-affettivi correlati al livello di stress derivante dall'ospedalizzazione/terapie/visite mediche ed è rivolto prevalentemente ai degenti dei reparti di Pediatria, Geriatria, Medicina Riabilitativa.
Hanno finalità di tipo ludico-ricreative e di socializzazione, attraverso le quali si promuove il miglioramento della qualità di vita dei piccoli pazienti (pediatria) e altri degenti e il rafforzamento del sistema immunitario attraverso l'innalzamento del tono dell'umore.
I destinatari sono i pazienti ricoverati e le loro famiglie, unitamente a tutto lo staff medico-sanitario quale beneficiario indiretto e secondario. L'obiettivo generale del progetto “Dog-tori in reparto” punta al miglioramento della qualità di vita e all'incremento del benessere psicofisico dei bambini, attivando e sostenendo le loro risorse di crescita e progettualità individuale attraverso un'esperienza diversa nella routine ospedaliera-terapeutica. Questo avviene tramite un'interazione sociale strutturata con il cane da terapia, addestrato opportunamente e coadiuvato da operatori di pet therapy specificamente formati (psicologhe - psicoterapeute).
Gli obiettivi specifici sono:
• Aumento della fiducia in sé stessi e nell'operatore clinico
• Favorire l'espressione del linguaggio non verbale
• Incrementare il senso di protezione/accudimento in una condizione di incertezza (status di ammalato)
• Potenziare la compliance all'ospedalizzazione - terapia
• Regolazione degli stati affettivi critici (paura, ansia, tristezza)
METODOLOGIA D'INTERVENTO
Come da Linee Guida vigenti per gli Interventi Assistiti con Animali (IAA), gli incontri con il pet saranno condotti da un referente di intervento e un coadiutore del cane.
I cani coinvolti nelle attività sono in possesso di regolare idoneità psico-comportamentale e sanitario, rilasciato dal medico veterinario esperto in IAA.
TEMPI E LUOGHI
Gli incontri potranno avere cadenza settimanale per la durata di un'ora circa e sono rivolti ai reparti di Pediatria, Geriatria e Medicina Riablitativa dell' Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2024 alle 09:23 sul giornale del 17 febbraio 2024 - 32 letture






qrcode