Balneari, Marco Di Maio: "Gare inevitabili, ma dare valore a investimenti e avviamento per tutelare imprese e lavoro"

1' di lettura 21/05/2022 - "Forse è più popolare dire altro e illudere gli operatori turistici che potremo avere l’ennesima proroga a tempo infinito; ma preferisco parlare il linguaggio della verità rispetto a quello della propaganda. Sulle concessioni demaniali balneari le gare sono inevitabili". Lo ha detto il deputato romagnolo Marco Di Maio intervenendo a Rimini all’incontro con gli operatori del settore organizzato da Confartigianato.

"È doveroso tutelare chi ha investito e pianificato la propria attività sulla base di norme (illusorie) che sono arrivate a dare come orizzonte il 2033 - ha detto -; vanno riconosciuti il valore aziendale, quello dei beni mobili e immobili, l’avviamento dell’attività verso chi dovesse perdere la gestione. Ma il principio della concorrenza non è più aggirabile; per una questione di rispetto delle regole e non solo. È un equilibrio che è possibile trovare e il mio, il nostro impegno va in questa direzione, anche per consentire ai Comuni di aver il tempo necessario per approntare i bandi".


Bisogna muoversi, ha aggiunto il parlamentare, "sapendo che per la Romagna significa parlare di un’industria che genera ricchezza, lavoro, opportunità, sviluppo e che ha bisogno di certezze per innovare la propria offerta, ammodernarla e renderla sempre più qualità.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-05-2022 alle 15:52 sul giornale del 23 maggio 2022 - 104 letture

In questo articolo si parla di attualità, italia viva, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c8vb





logoEV