Conclusi i lavori di sicurezza idraulica sul fiume Bidente a Cusercoli, nel comune di Civitella di Romagna: una protezione anche per il Parco fluviale

2' di lettura 06/05/2022 - Si è appena concluso l’intervento per la messa in sicurezza della scarpata sinistra, esposta all’erosione, del fiume Bidente a ridosso dell’abitato di Cusercoli, nel comune di Civitella di Romagna (FC).

In particolare, sono state realizzate alcune difese di sponda nel tratto ricompreso fra il ponte della Strada Provinciale 9 e il ponte della Variante, caratterizzato da una grande frana sulla destra dell’argine, che sposta l’alveo verso sinistra, erodendo l’area dove si trova il Parco fluviale urbano.

L’intervento
Per contrastare l’erosione, sono state realizzate difese sommerse trasversali e difese elastiche frontali in pietra, mentre la capacità di deflusso dell’alveo è stata migliorata grazie a una serie di lavorazioni complementari come la rimozione del materiale accumulato e il taglio selettivo della vegetazione, specialmente quella pericolante e in condizioni precarie. L’intervento, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna con 110 mila euro, è stato progettato e seguito dall’Ufficio territoriale di Forlì-Cesena dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile.

Il Parco fluviale di Cusercoli: il progetto

Nella piana interessata dai lavori si trova la condotta principale di Romagna Acque che, scendendo da Ridracoli, alimenta l’acquedotto di Romagna e il Parco fluviale attrezzato dal Comune. Parco che è al centro di un progetto paesaggistico, a cura del Comune di Civitella di Romagna con la collaborazione dell’Ufficio territoriale di Forlì-Cesena dell’Agenzia, di riqualificazione dei percorsi e degli spazi lungo il fiume per favorire l’inclusione e il benessere fisico e sociale.

Un Parco fluviale capace di valorizzare sia le valenze ambientali che quelle culturali e sociali del paese diventa infatti un’attrazione per i turisti di passaggio lungo la Val Bidente, fungendo anche da volano per le attività economiche locali. Il progetto prevede, tra l’altro, l’ampliamento del Parco su tutto il paese, mettendo in collegamento i giardini a valle con la zona del campo sportivo a monte.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2022 alle 18:18 sul giornale del 07 maggio 2022 - 119 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione, emilia romagna, regione emilia-romagna, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/c6bA





logoEV
qrcode