Rimini: Agli arresti domiciliari, aveva in casa 40 grammi di marijuana: denunciata

1' di lettura 26/01/2021 - Nella giornata di domenica, alle 23 circa, una volante della Polizia di Stato ha proceduto al controllo di una 26enne riminese in quanto sottoposta alla misura della detenzione domiciliare, al fine di verificare l’effettiva presenza in casa della ragazza. La giovane è apparsa subito ai poliziotti in stato confusionale e mostrava i segni tipici di chi aveva appena assunto sostanza stupefacente: pupille dilatate e difficoltà nello scandire le parole.

In casa si sentiva un forte odore si sostanza stupefacente, proveniente dalla camera da letto della ragazza, tipico della marijuana.

Gli operatori hanno chiesto spiegazioni in merito ed in particolare se detenesse della sostanza stupefacente, domanda alla quale la giovane in un primo momento ha risposto in maniera negativa. I poliziotti, non convinti della risposta, hanno ripetuto nuovamente la domanda alla 26enne e quest’ultima ha ammesso di avere dello stupefacente, nello specifico marjuana, riferendo altresì che era sostanza legale e di averla comprata su internet, senza però essere in grado di dimostrare l’acquisto. Vistasi ormai scoperta, la giovane ha spontaneamente consegnato ai poliziotti due buste contenenti rispettivamente 10 e 30 grammi di marijuana.

La ragazza è stata così denunciata per detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e lo stupefacente è stato sequestrato.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Rimini.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0317899 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivererimini o cliccare su t.me/vivererimini.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/vivererimini/ e Twitter: https://twitter.com/Vivererimini






Questo è un articolo pubblicato il 26-01-2021 alle 09:06 sul giornale del 27 gennaio 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bK79